Banco Ambrosiano Veneto

Il Banco Ambrosiano Veneto è una banca ‘aggregante', sorta - in seguito a importanti processi di fusioni e incorporazioni realizzati in momenti storici diversi e in realtà territoriali differenti - con la prima vera e propria fusione bancaria italiana ‘alla pari', quella tra il Nuovo Banco Ambrosiano e la Banca Cattolica del Veneto (1989). Questo spiega l'abbondanza e l'accurata conservazione delle scritture societarie.
Per le banche maggiori sono conservate le pratiche relative agli uffici di direzione (Segreteria Generale, Contabilità Generale, Ufficio Immobili, Ufficio del Personale, Ufficio Relazioni Esterne) e alle reti delle filiali, le carte e talora i copialettere dei dirigenti.  
La collezione si arricchisce con una raccolta di manifesti pubblicitari e di audiovisivi, una sezione fotografica, la raccolta degli house organ e cimeli museali.
Sono pubblicati online e a stampa tutti gli inventari della Banca Cattolica del Veneto (1892-1973) mentre l'inventariazione delle carte del Banco Ambrosiano è in progress.