Storie

Ti mostro una canzone: il Festival di Sanremo nell'Archivio Publifoto

Nell'Archivio Publifoto un cassetto intero è dedicato al Festival di Sanremo. Centinaia e, talvolta, migliaia di scatti per ogni edizione, dal 1951 al 1976, documentano il crescendo di interesse attorno al festival della canzone italiana.
Gli uomini della Publifoto erano incaricati di documentare le esibizioni, senza perdersi le prove, il dietro le quinte vero e proprio e i momenti di svago dei cantanti, scatti altrettanto richiesti sulle pagine dei giornali di ogni epoca.

Nella galleria ripercorriamo 4 anni esemplificativi del Festival, svoltosi nel Salone delle Feste del Casinò di Sanremo, ma altri scatti vi aspettano nella banca dati.

1959: Il Festival fu trasmesso in contemporanea via radio e in televisione. Come per l'edizione precedente, la Publifoto inviò il fotografo Nicola Giordano, per moltissimi anni collaboratore dell'agenzia di Carrese: Giordano scattò un corposo servizio di oltre quattrocento scatti che comprendeva sia le esibizioni sia i dietro le quinte.

1961: Il Festival fu trasmesso via radio e in televisione dopo il telegiornale della notte; l'ultima serata avvenne in contemporanea tv/radio. La serata fu condotta per la prima volta da due donne, Lilli Lembo e Giuliana Calandra, e, a differenza delle edizioni precedenti, si svolse per quattro serate non consecutive. Dei fotografi della Publifoto furono inviati Franco Gremignani e un collega di nome Danilo, così segnato genericamente sui registri d'archivio e che non possiamo attribuire con certezza causa omonimie: seguirono le prime serate del Festival scattando oltre mille fotografie.

1966: La Publifoto incaricò Silvano Lucca di documentare sia le esibizioni, sia il dietro le quinte, senza perdere di vista Giliola Cinquetti, all'epoca minorenne e vincitrice, per la seconda volta dopo il successo nell'edizione del 1964, in coppia con Modugno.

1967: L'edizione vinta da Iva Zanicchi e Claudio Villa con "Non pensare a me" fu in realtà legata al tragico suicidio di Luigi Tenco, che partecipava in coppia con Dalida (con cui era legato sentimentalmente) con il brano "Ciao amore ciao", eliminato alla seconda serata. La Publifoto inviò Nicola Giordano che scattò oltre ottocento fotografie. In questa edizione tra gli esordienti c'era la cantante polacca Anne Germain che si esibì, in coppia con Fred Bongusto, con la canzone "Gi" (non classificata): la canzone qualche giorno prima era stata presentata al Circolo della Stampa di Milano e la Publifoto, presente con i suoi operatori, documentò l'evento con un servizio.