Fototeca: novità in banca dati

Prosegue l'intensa attività di catalogazione sulla Sezione fotografica per valorizzare un patrimonio fotografico di impresa senza uguali nel panorama bancario italiano.
Pubblichiamo ora alcune serie fondamentali per lo studio dell'attività del dopoguerra di un istituto attento sia all'evoluzione del lavoro interno, sia ai cambiamenti della società e dell'economia nazionali, qual è stata la Cariplo. La qualità dei servizi fotografici, in particolare quelli eseguiti dallo studio milanese Elle2 e da Publifoto per le strutture legate ad attività agricole e di zootecnìa avviate dalla Cariplo, rendono il bacino iconografico ricco, narrativo e di elegante bellezza.
La serie che documenta gli eventi istituzionali dal 1952-1999 testimonia non solo celebrazioni legate alla storia della Cassa e del suo personale, ma anche grandi eventi di respiro nazionale e internazionale, quali la concessione di mutui, assemblee, convegni e celebrazioni di istituti economici italiani e soprattutto stranieri.

Due serie documentano invece due strutture della Cariplo dedicate alla vita lavorativa dei suoi impiegati: il primo è il Centro Elettromeccanico, poi divenuto Elettronico quando nel 1958 si passò dal sistema elettromagnetico dei macchinari per la compilazione di schede perforate al primo elaboratore elettronico, un ordinatore a valvole IBM con memoria a tamburo magnetico. Un'evoluzione che ebbe grossi riflessi sullo svolgimento quotidiano del lavoro dei suoi impiegati e che testimonia un passaggio tecnologico cruciale, tanto che nel 1960 il Centro venne riconosciuto come polo d'avanguardia in Europa e alla fine degli anni Settanta fu decisa la costruzione di un intero edificio dedicato in via Bisceglie a Milano, una zona all'epoca ancora per lo più "campagna" di cui si colgono le prime trasformazioni urbanistiche. Il secondo edificio è la Scuola di Addestramento e Formazione per il personale della Cassa ad Angera, aperta nel 1980 per proseguire con efficacia e in una struttura dedicata l'obiettivo - fissato qualche anno prima - di fornire una formazione generalizzata di base per il personale di nuova assunzione, oltre che di aggiornamento e di specializzazione per il personale già in servizio.

Altre serie fotografiche documentano cinque strutture legate ad attività avviate dalla Cariplo oppure gestite o di cui era promotrice: si tratta del Centro Lombardo per l'incremento della orto-floro-frutticoltura di Minoprio, dei Magazzini Generali per lo stoccaggio di merci e per la stagionatura dei formaggi in Lombardia e a Novara; del Mercato Ortofrutticolo e Ortocis di Milano; dell'Ente Nazionale Sementi Elette (ENSE) per la produzione di sementi di pregio e la loro diffusione fra gli agricoltori e dell'Ente lombardo per il potenziamento zootecnico e la bonifica sanitaria degli allevamenti bovini (ELPZOO). Nell'insieme queste fotografie danno un quadro generale delle realtà promosse sul territorio d'azione della Cariplo dagli anni Cinquanta: la storia e le finalità educative e/o scientifiche di ciascuna struttura riportano alla luce un contesto e un modo di agire di un Istituto attento ai bisogni di un paese, talvolta in contrasto con la tendenza generale, tanto che diede attenzione e nuova forza - attraverso azioni concrete e innovative - a quel mondo rurale che con il boom economico stava perdendo interesse a favore esclusivamente di quello industriale.